pub-8090363895163991 A Cena a Villa delle Rose, Martedì 26 Luglio 2011 – Æolia

Tel +0039 0444 962395 o Prenota OnlinePRENOTA ORA

Æolia Blog

A Cena a Villa delle Rose, Martedì 26 Luglio 2011

Posted in: Aeolia News, Diario Ma non Solo, Zicco's Cove e RistorAmici
Nome: Villa delle Rose
Telefono: 0444 9
Prezzo: 51 Euro in Tre
Giudizio in Z: ZZ
Con chi ero: Io, Rosi e Agnese
La Cucina ha Proposto
Una (focaccia da 50cm) con pomodoro e ricotta, 1 insalatona con il pollo e 1 con mele e
Una birra piccola, una media, 1/2 di e 2 caffè
 
Impressioni:
 
Villa delle Rose ha circa un mese di vita, e forse per la sua giovane età non riesce a dare il massimo. Il complesso è in un punto strategico della città, e per farlo sono stati investiti parecchi soldi, è grande, ma questa grandezza unita alla giovinezza e all’inesperienza non hanno giocato a suo favore. Martina lavora qui dall’inaugurazione, e mi ha parlato bene del posto, degli ingredienti e di come lavorano.
L’ingresso è piacevole, divani,gazebi, un piccolo bar dove ‘a qualcuno’viene offerto l’, tavoli all’esterno e all’interno in bella mostra i forni credo 4o 5 e le grandi sale (il cameriere ci notare che la differenza sostanziale delle sale e data dal colore differente). Ci fanno accomodare in tavolino (piccino) vicino ai grandi alambicchi di birra. L’arredamento classico da birreria/, sedie comode e tavoli  massicci.  La divisa è una maglietta marrone con il logo di Villa delle Rose. La tavola ha le classiche tovagliette si carta, e una busta con le posate e la salvietta di carta (se ne vedono sempre meno pizzerie con le tovaglie di carta, e la cosa un ci stupisce, anche perchè il coperto costa 1,5 euro). Ci accoglie una cameriera con un bel sorriso, prende le ordinazioni… e ci stupiamo che un posto nuovo e grande così non abbia il palmare, ma la cara e vecchia comanda… Passati pochi minuti, assieme al pane arriva su un supporto che la solleva , la pizza/focaccia….è come il tavolo…. piccina. La misuro a spanne, 30cm, forse i 50cm sono di perimetro! Ma è di più di 50cm è almeno 70cm , e come se ne mancasse un pezzo, (difatti da una parte non c’è crosta)  non importa non ho molta fame, finisco la mia pizza e dopo un arrivano le insalate, la cameriera si scusa per il ritardo. Mentre finiamo la cena, si accomoda di fianco a noi una , e a loro arriva la pizza intera. Ho quindi chiesto se era da 50 o da un metro, e mi è stato detto che era da 50, bella grande eh! Quando hanno raccolto i nostri piatti ho chiesto delucidazioni alla cameriera, che però non ha saputo spiegarmi come mai alla mia pizza ne mancasse un pezzo, ha detto che sarebbe andata in cucina e mi avrebbe delucidato, passati alcuni minuti è arrivata un’altra cameriera che ci ha chiesto se prendevamo un dessert o il caffè, mi ha chiesto se mi era piaciuta la pizza, io ho detto no, e lei se ne  andata via sorridendo! Forse pensava che scherzassi, visto che la ragazza che ci ha servito la pizza non è più tornata dalla cucina,dopo il caffè ho chiesto il conto, e ci è stato gentilmente indicato di andare a pagare in cassa.
In cassa al nostro tavolo non era stato segnato nulla….abbiamo dovuto aspettare che arrivasse la ragazza che ci aveva servito e davanti a noi è stata ripresa per il fatto. Ci dicono che è la prima sera che lavora li è che ha procurato degli inconvenienti, ho fatto presente anche  il fatto della mia pizza, e un signore sempre in cassa mi ha fatto notare che le pizze sono da 700g. (non cosa significhi, io ho ordinato una pizza/focaccia da 50cm) allora la cassiera ha detto che ci avrebbe trattato bene e, ci  presenta il conto….
E laconica come altre volte, troviamo un TOT 51,00 euro, senza nessuna specificazione. Abbiamo provato a ricordare i prezzi
Caffè 1,5 *2 =3,00
Coperto 1,5 *3 = 4,50
Insalate 8,00*2 = 16,00
Pizza/focaccia 14,00
Restano 13,5 per le birre e l’acqua
Per fortuna che ci hanno trattato bene!
 
Forse certe cose le notiamo solo noi che siamo del mestiere, oppure siamo capitati nella classica giornata no, capita anche nelle migliori famiglie, se qualcuno mi inviterà ancora a Villa delle Rose non dirò certo di no, una seconda opportunità sempre data.
0

(2) Comments

  1. A dire la verità certe cose le noto anch’io, che non sono “del mestiere”, ma amo mangiare fuori e trovo normale che la stessa attenzione e l’impegno che metto nel mio lavoro di impiegata vengano messi anche da chi cuoce una pizza o serve una bibita.
    Negli ultimi anni ho notato che sempre più spesso il personale dei locali è impreparato e questa è soprattutto una grave mancanza dei titolari del locale, che evidentemente si improvvisano ristoratori pensando che sia un facile lavoro per facili guadagni. Non è così e immagino che tu lo sappia meglio di me…
    Grazie per le recensioni, sono sempre chiare, ben motivate e utili.

  2. Pingback: Æolia La Casa Del Vento » Blog Archive » I 100 Post più letti del 2011

Rispondi

Æolia Forever
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: