pub-8090363895163991 Cambogia & Laos ? Si grazie – Lunedì 9 Novembre – Giorno 8 – Siemreap – Phon Savan e i Villaggi sulla 13esima strada – Æolia

Tel +0039 0444 962395 o Prenota OnlinePRENOTA ORA

Æolia Blog

Cambogia & Laos ? Si grazie – Lunedì 9 Novembre – Giorno 8 – Siemreap – Phon Savan e i Villaggi sulla 13esima strada

Posted in: Aeolia News

 

E’ da una settimana che siamo in viaggio, il tempo è passato dolcemente, solo i piedi ne risentono un po’.. Questa mattina non siamo andati al mercato all’alba, e nemmeno in tarda, alle 8 abbiamo fatto colazione, e abbiamo atteso pazientemente le nove, che ci venissero a prendere per il trasferimento da Luan prsabang a Phonsavan, alla misteriosa piana delle giade. Sono circa 230 i chilometri che separano le due città, ma ci vogliono circa 7 ore (senza soste) noi ce ne abbiamo messe 9 e mezza! Ma ci siamo fermati in vari villaggi, alcuni pittoreschi e pieni di bambini, che ti sorridono e si illuminano il viso quando regali a loro una caramella, o che timidamente si scherniscono quando li fotografi, poi villaggi fantasma, dove la sabbia, la polvere, la terra battuta e le capanne di paglia e legno regnano sovrani, unici abitanti 3 bimbi, cani, anitre, galline e tacchini (a proposito non c’è una parola che traduce tacchino in Laotiano, il tacchino è sempre un pollo…grosso!), abbiamo anche mangiato, una panino alle verdure, e della verdura saltata, e poi abbiamo attinto dal piatto del nostro driver, freddo e piccante, steamy rice, e brodo con erbe e pomodoro, e pepsi costo? Circa 3 dollari!. La strada che collega le due città e irta e scoscesa, e la statale 13, una strada che fa (per fortuna) parte del solo 30% delle strade asfaltate. Questa strada si snoda per gran parte del , e le pietre miliari, ad ogni chilometro mostrano la distanza con el varie città, puoi, quindi vedere 30km, poi 120, poi 16, poi 230, se cerchi la distanza alla tua città, le devi tenere d’occhio praticamente tutte. Per la strada abbiamo incontrato, mucche,bufali, galline, anitre, maiali thailandesi, cani e tacchini, non ho visto gatti (che se li mangino?). I villaggi sono tutti asserviti da corrente elettrica, e molte case (capanne) hanno la parabola per vedere la tv, sui tetti delle case, c’è un po’ di cibo ad essiccare, riso, cocco, peperoncini, Marijuana e topi (topi li ho visti solo una volta, ma forse perché altre volte non li ho riconosciuti, il driver ci ha detto che qui li catturano e poi li fanno essiccare al sole… devo ricordarmi di non mangiare secca da queste parti!!).

            Il paesaggio circostante è incredibile,macchie di colore ovunque, stelle di , terra rossa, alberi di gialli simili a gerbere,verde lussureggiante, e farfalle, tante farfalle, ho fatto centinaia di , usando anche l’ e . Finalmente verso le 7 circa siamo arrivati al White Orchid Guest House, Pensione di livello medio alto recita la nostra bibbia LP (Lonely Planet), le stanza ai piani bassi sono piccole e scure (un’altro loculo?), e quelle ai piani superiori più ampie e luminose, noi abbiamo la 402, ultimo piano, immensa ms non molto luminosa, bagno con doccia, vasca e ac1qua calda autonoma! Doccia, riposino, e poi giro per la città, abbiamo anche un po’ di fame… la città è completamente diversa da LPB, sembra una città del west, a destra e a sinistra della strada principale guest house, e ristoranti (la piana delle giare attira molti turisti), scegliamo di andare a mangiare da ….. un posto dove a detta del nostro driver si mangia “god fod and chip chip”, il nostro driver non parla molto bene l’inglese, gli ho chiesto se era stanco ?Are you tired?”, e lui mi ha risposto con il sorriso “No i’m no Thailan Sir”…. ma ha ragione sul posto, Ho chiesto l’immancabile morning glory,e una zuppa di noodle e pollo, Rosi ha preso del pollo ai ferri con riso, purtroppo per me quelloo che ho chiesto l’hanno finito. Mi propongono costolette di maiale (ottime) con riso e delle verdure saltate (Buone, ma con i Cavolfiori!), Beer, una limonata calda per Rosi (che non sta benissimo questa sera) e ci offrono delle banane(veramente buonissime), per un totale di 7 dollari circa, siamo tornati in albergo, messo in carica tutte le apparecchiature elettriche, scaricato e guardato le foto, e poi a nanna, il viaggio non ci ha affaticato le gambe, ma è stato lungo (e per la prima volta ho provate le capacità audio del mio cellulare, e ho scoperto che non ha più di otto ore di autonomia…) Domani sveglia alle 7, si parte per la misteriosa piana delle giare. La guida scrive che non si sa da dove arrivano, e che non si sa a chi a che cosa servissero.. Va bene, vorrà dire che domani dopo un’occhiata sommaria lo scoprirò io….

0

Rispondi

Æolia Forever
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: