pub-8090363895163991 scampi – Pagina 2 – Æolia

Tel +0039 0444 962395 o Prenota OnlinePRENOTA ORA

All posts tagged scampi

Cena di Pesce del Mondo 27 agosto 2011

Posted in: Aeolia News, CuocoGrafo, Diario Ma non Solo, Foto & Photo, L'Uovo alla 'Cuoc', Menù

Non capita spesso di poter fare una cena come quella  di venerdì, ma avendo carta bianca e la volontà di stupire gli ospiti… ecco cosa abbiamo proposto:

Dentice mantecato, con polenta di maranello, carpaccio di salmone nero norvegese, ostriche australiane, scampi spagnoli

Zuppa di Guance di coda di rospo (mi hanno detto incredibile, devoi crederci,con i ripassi è stata finita tutta e non l’ho potuta assaggiare)

Spaghetti con Vongole Veraci e Capesante Svedesi

Ricciola in crosta di pane

Granchi reali (tanti)

 

Chissa se ne faremo altre di queste cene….. se volete essere avvertiti la prossima volta fatelo sapere

Read More

Cena al Ristorante Boschiera, Piazzola sul Brenta 7 Settembre 2010

Posted in: Aeolia News

Vedi le altri RistorAmici….

Non sai dove andare a mangiare e vuoi qualche suggerimento ? ecco dove!

Nome: Ristorante Boschiera

Dove :    Via Boschi 20, Piazzola Sul Brenta, 35016 Padova

Telefono: +39   049 5590242

Prezzo: 55 euro a Testa

Giudizio in Z: ZZ

La Cucina ha Proposto

Zuppa di scampi, aragosta, cozze, vongole, gamberi, riso e spaghetti dello scoglio, capesante, sarde in saor, schiee grigliata, piccolo dessert, caffè

Prosecco in caraffa

Impressioni:

Dopo la giornata passata a Piazzola in visita alla villa ! Cena al Boschiera, l’ultima volta ci ero satto con mio papò e con Mino della Belvest. Tante cose sono cambiate, ma non l’ambiente cordiale, nahce se ora è gestito da un pool di egiziani, cordialissimi e eccellenti nel servizio, incredibile la cordialità e lla professionalità nel servizio, se volete essere coccolati….. il Boschiera fà pervoi! Devo ringraziare mio cigino Dario che mi ha fatti ‘riscoprire’ il Boschiera

Dio fece il cibo, il Diavolo i cuochi. (Joyce)

Luca

Luca

Read More

1 Gennaio 2010

Posted in: Aeolia News, L'Uovo alla 'Cuoc', Menù

Sono e 15.23. Il cenone di s.silvestro è un piacevole ricordo. è andato tutto liscio, tutti sono stati contenti e soddisfatti. certo non eravamo in molti, e questo ci ha permesso di offrire un servizio con i fiocchi.
il menu della serata :

radicchio di treviso marinato, in camicia di crudo di montagnana con fonduta di asiago e piave e battuto di radicchio di asigliano con uvetta e pinoli tostati

gran crudo di scampi agli agrumi, carpaccio di spada e tartare di tonnocon melograno, ananas e kiwi al rum bianco

tagliolini al tartufo nero dei berici con oca e pistcchi

silvestrini alle pere e zafferano (al loro decimo compleanno)

mazzancolle avvolte nel prosciutto della foresta nera con misticanza croccante

gelo agli agrumi

angus in crosta con caponata di verdure, coste al bacon e patate chiodate

poker di dolce frutta

e con il nuovo anno

zampone, lenticchie e orecchiette alla diavola….

prossimamente foto e ricette…

alla prossima

Read More

Menù per le feste e non solo…..

Posted in: Aeolia News, Menù, News
Read More

Cambogia & Laos ? Si grazie – Giovedì 12 Novembre – Giorno 11 Vientane City Tour

Posted in: Aeolia News

Alle 9, siamo già sul nostro minivan, l’albergo in cui siamo il Lao Hotel, è (per dirlo come l’ho detto alla guida) un vecchio elefante ozioso e stanco, (non funziona il clima, le luci sul letto non vanno, non esce acqua calda dai rubinetti, ma solo dalla doccia, la vasca è rotta, il tubo della dociia è allentato), è come se si fossero dimenticati della manutenzione. Abbiamo fatto una colazione semplice, devo dire forse la non migliore fino ad oggi, l’unica cosa piacevole è che c’è una grande vasca piena di pesci enormi  (credo che alcuni siamo più di 30 chili) che gradiscono molto i pezzi di pane che gli lancio…La guida è giovane, e ci accoglie con un sorriso, in un inglese molto ‘olientale’ ci spiega subito il  tour, e quindi partiamo. Visitiamo l’unico tempio rimasto il Wat Sisaket, (sembra che ogni città ne abbia uno..) con all’interno oltre 6mila  statue di budda, e dove c’era un budda di smeraldo, che è stato ‘rubato’ dai thailandesi e che ora si trova a BKK (mi sembra che due anni fà siamo anche andati a vederlo), il tempio è interessante, e forse di cose da dire ce ne sono molte, ma in quattro e qua trotto lo visitiamo. La nostra guida è forse un po’ troppo sbrigativa, poco male abbiamo la nostra bibbia (LP) che ci dà le notizie mancanti. Quindi visita lampo al tempio imperiale (fatto negli anni 60), quindi siamo dati a vedere That Luang Stupa (simbolo si Vintiane),un stupa dorato, fatto dai francesi, e che non l’hanno fatto proprio come si doveva, la forma e l’ingresso non sono strati fatti con cura, ma poco importa, sono FDM e và bene così, anche perché in quel periodo governavano loro.. Comunque anche all’interno di questo stupa (Forse) ci sono le ceneri di Budda, (certo che di Budda devono aver fatto propio un bel falò, se ogni stupa ne contiene un po’), poi siamo saliti sull’arco di trionfo il Patuxay Monument, 7 piani per salire la cima sotto la canicola estiva, ma li abbiamo saliti tutti di un fiato. E qui la visita alla città di Vientiane è finita, sono le 11, cosa resta da vedere in città? Poco o nulla, quindi tra me e me penso, Vientiane alla fine assomiglia un pò a Valdagno ( e non me ne vogliano i Valdagnesi), a Valdagno arrivi, vedi la chiesa principale, l’ingresso del tunnel che collega Valdagno a Schio,  la piazza Centrale (con dei buoni bar e caffè), il monumento a Marzotto e….basta, o torni indietro oppure vai a vedere un’altra cittadina, magari S.Quirico o Recoaro Terme già che sei per strada, ma questo è tutto un’altro discorso.

            La guida controlla il nostro itinerario e … scopre che abbiamo un altra parte di tour, in countryside,m con visita al Buddha Park, menomale! Dopo circa un’ora di viaggio arriviamo al parco, qui si paga l’ingresso altre che per persona, anche per fotocamere  e videocamere 3000 Kip, circa 25 centesimi (non male come idea), il parco li vale tutti comunque, qui un istrione, monaco ha cercato di fondere le religioni, buddiste e Hindu in statue mistiche, tra cui una zucca enorme con 3 piani, l’inferno, l’uomo e il paradiso), un Buddone lungo quasi 40 metri, un’altro alto almeno 15, e poi un infinità di divinità, una cosa unica, che (per me) salva Vientiane dalla banalità. Pranziamo per strada, e solita zuppa, ma stavolta di eggnoodle e maiale, e immancabile laobeer, costo ? 26000 kip (il posto dove abbiamo spese di meno, ma visto il posto…)

Dopo pranzo ci siamo fatti accompagnare al vecchio mercato (che anche qui chiamano morning market), affiancato al mercato anche un centro commerciale, ma abituati a quelli italiani, questo è meglio dimenticarlo…. anche il mercato non mi attrae più di tanto, sarà perché siamo stanchi o perché è caldo umido. ma non facciamo grandi spese e io faccio poche foto. Torniamo verso l’albergo, ma solo dopo una pausa in un bar per rinfrescarci (leggi Laobeer). Quindi albergo, doccia e via per vedere il tramonto sul Megong, altra cosa a favore di Vientiane! La riva del fiume è suggestiva, il tramonto addolcisce e pennella di arancione, alcuni ragazzi solitari, con l’ipod si siedono sulla riva a meditare, Io ? Scatto foto a raffica, sia normali che IR. l’IR al tramonto, almeno sul piccolo schermo della mia Canon, crea un atmosfera particolare non vedo l’ora di vederlo su uno schermo più grande. E’ strano osservare che  dall’altra sponda ci sia la Thailandia, la ricca Thailandia con milioni di turisti, con le sue leggi libertine, il paese del sorriso, quando non passano i tuk-tuk o i camion , senti i canti e le musiche dall’altra sponda, basta attraversare il fiume è sei nel triangolo d’oro. Da questa parte del fiume ci sono una miriade di piccoli ristoranti che con cucina a vista (leggi signora davanti a grossa pentola di brodo, prepara le noodle soup, e li vicino altra signora che gira sul piccolo bbq, gamberi, pangasio e calamari), LaoBeer e frullati di frutta, si avvicendano, uno ogni 10-15 metri, tutti offrono più o meno le stesse cose, e allo stesso prezzo, (qualcuno ha anche le rane, qualcuno fa anche carne, altri hanno anche grossi scampi) Il tutto è molto coreografico, ma è presto per cenare (purtroppo, e ce ne pentiremo), ci avviamo verso il centro, e dopo saltando i vari ristoranti indiani, pakistani, libanesi, francesi e italiani, Rosi decide per un ‘listolante’ cinese. Qui prendiamo morning glory con riso e e maiale, e yellownoodles, con anitra e verdure stufate.. e …Laobeer, tutto buono, ma non eccelso,paghiamo circa 3 euro, abbiamo cenato leggeri,perché vorremmo mangiare qualcosa di dolce, ritorniamo verso il fiume, e a malincuore vediamo tutto quel ben di dio che stanno cucinando, peccato non aver aspettato un po’…. girovaghiamo in lungo e in largo ma cose dolci non ci sono,,,, per fortuna vicino all’albergo friggono qualcosa dall’aspetto vagamente dolce, così ci fermiamo e prendiamo 4 tipi di bomboloni, al sesamo, normali, con i fagioli (dolci) e zuccherati.4000 kip. Non sono male, ma non sono nemmeno la fine del mondo, sembrano i nostri krapfen, senza crema, meno soffici e…. meno buoni. Sono un pò pesanti, quindi ci fermiamo a prendere una coca (che a mè fà digerire anche i sassi) e Rosi un frullato di banana. 11000 kip. Con questo siamo sazi, si torna in albergo, domani sveglia alle 5, alle 7,30 l’aereo (un fokker a eliche) ci porterà a Pakse.

Sabaidee

Read More

Cena a Casa di Dario 3 Febbraio 2009

Posted in: Aeolia News, Zicco's Cove e RistorAmici
 Dove : da Dario, Pozzoleone Vicenza

Quando: 3 Febbraio 2009

Giudizio in Z: ZZZZ 

La Cucina ha proposto:

affettati di tutti i tipi,sottoli,taralli
lardo speck prosciutto, pancetta
riso radicchio e speck
scampi,cotechino
salame,costicine,pancetta ai ferri
olive cetrioli, patate e insalata
ananas

crostoli, frittelle
Dalla Cantina:
vino locale, birra e  liquori
Impressioni:

Bisognerebbe che ogni volta che veniamo invitati da Dario a mangiare, facessimo un piccolo digiuno di almeno 2 giorni, per poter mangiare e bere tutto quello che viene preparato e servito. Come al solito sempre tutto buono, ma TROPPO!, sia io che Sebastaino abbiamo dovutodare forfait, (penso che Dario lo faccia apposta) Comunque cena più che perfetta. complimenti ancora

Luca

Luca

Read More

Menu di S.Silvestro 2008

Posted in: Menù

Cenone di Fine Anno
Mercoledì 31 Dicembre 2008

Radicchio Marinato con Crudo Veneto e Fonduta di Asiago & Piave

Tartare di Tonno, Spada & Scampi all’Ananas


Risotto Carnaroli delle Abbadesse con Oca, Pinoli & Radicchio

Silvestrini alle Pere & Zafferano

 

Mazzancolle in Manto di Prosciutto della Foresta Nera
con Misticanza dell’Orto Croccante

 

Tagliata di Struzzo al Balsamico & Filetto di Maialino da Latte in Crosta

con Patate al Forno, Caponata di Verdure & Coste al Bacon

 

Dolcemente S. Silvestro

Zefiro, Tramot, Sirocho Selezione Æolia

€ 55,00

Read More

A Cena alla Trattoria Da Lovise Costabissare Vicenza

Posted in: Diario Ma non Solo, Zicco's Cove e RistorAmici

Nome: Antica Trattoria da Lovise

Dove : Via Marconi 22, Costabissara, 36030 Vicenza

Quando: 16/12/2008

Telefono: 0444 971026 

Web:  http://www.paginegialle.it/trattorialovise

Prezzo: 68 Euro

 

Giudizio in Z: ZZZ 

La Cucina ha proposto:

Orecchiette con seppie e scampi, tagliatelle con astice
Capesante, polenta e funghi, seppie nere con la polenta
1 piatto di contorni cotti e uno di patate al forno
Crostata di frutta, saint honorè
caffè

Dalla Cantina:

Gewurtz traminer 2007 (peccato non molto fresco)

Impressioni:

Locale rinomato, e con una lunga storia alle spalle, con possibilità di alloggio e ha anche  piscina .
Era da molto che ci volevamo andare, e finalmente l’occasione è arrivata.  Ampio parcheggio, e ingresso luminoso, all’interno un vociare di clienti, è tempo di cene aziendali, ed è il minimo che ci si possa aspettare. Appena seduti, una signora ci sciorina tutto il menù a voce… il menù è ampio, con uso forse un pò smodato di capesante e polenta, ed essendo a voce, probabilmbnte qualche piatto ci sarà sfuggito, (solo al Volto abbiamo avuto il menù a voce, ma la lista era più corta, ed eravamo ‘conosciuti’ e quindi siamo stati consigliati), nulla da eccepire per il servizio, veloce e preciso (il vino ci è stato servito con abbondante ghiaccio, e dopo pochi minuti era perfetto).  Tuttio molto buono, mi aspettavo le porzioni più abbondanti, e ancheper quello non avevo ordinato l’antipasto, solo la crostata mi ha lasciato un pò deluso, ma nel complesso tutto molto positivo.  Da conisgliare
Luca

Luca

Read More

A Cena alla Antica Quercia. Solesino, Padova

Posted in: Diario Ma non Solo, Zicco's Cove e RistorAmici

Nome: Antica Quercia
Dove : VIA ARZERE 139 , Solesino Padova
Quando: Martedì 23 Settembre 2008
Telefono: 0429 771966

Web:  no

Prezzo: 65 euro a testa,

Note:
Giudizio in Z: Z ZZ ZZZ ZZZZ ZZZZZ!

La Cucina ha proposto:

Menù degustazione composto da:

 

Capesante, cozze, vongole, gamberi, mazzancolle

scampi alla busera

schie

Risotto

Spaghetti

Grigliata

 

Crema Catalana , biscottini e torroncino

 

Dalla Cantina:

Prosecco in caraffa

Impressioni:

E’ la seconda volta che ci vado, e visto che generalmente mi piace cambiare, è un buon segno. L’ambiente, il personale, i propietari e la preparazione delle tavole sono impeccabili, a mio parere un locale tra i migliori.

Il rapporto qualità prezzo è ragionevolissimo. Locale adatto sia alle coppie che lalle piccole compagnie. Ricavato da un vecchio casolare ristrutturato in modo sobrio ed elegante, ampie vetrate, travi a vista e pietra… (se non si è capito il posto  mi piace). Secondo me hanno trovato anche il giusto equilibrio di persone in sala. Il locale è quesi sempre tutto esaurito, e bisogna prenoatre con largo anticipo, specialemnte nei fine settimana, io consiglio di andarci all’inizio settimana, o magari a pranzo, Un’altra specialità è la Catalana, che Dino mi assicura la fanno grandiosa. La prima volta ci sono stato io e Rosi, Questa volta eravamo con Sebastiano e Lara, Piero, Dino, Lelel & Lorella (oltre io e Rosi), e visto che non c’è due senza tre, la prossima volta toccherà alla Catalana!

 

Luca

Read More

A Cena ai Cinque Sensi Malo. Vicenza

Posted in: Diario Ma non Solo, Zicco's Cove e RistorAmici

Nome: 5 Sensi
Dove : via Antonio Pacinotti2, Malo Vicenza 36034
Quando: Martedì 5 Agosto 2008
Telefono: 0445 607976

Web: www.5sensi.it

Prezzo: 103 Euro (io e Rosi)

Note:
Giudizio in Z: Z ZZ ZZZ ZZZZ ZZZZZ!

La Cucina ha proposto:

Pani caldi

Grissini con olio umbro in gelo

Fritolin di scampi

Seppia con finferli e salsa di porcini

Frittella baccala

1/2 luna melanzane

Tartare al tartufo nero

1/2 lune di patate e piccione

Petto anitra ai frutti rossi briciole patata

La pesca si fa bella

Cioccolato fior d sale

Dalla Cantina:

Prosecco e Verduzzo

Impressioni:

Era da molto che volevo provarela cucina di Morgan ai 5 sensi, ma per un motivo o per l’altro non ne avevo mai avuto l’ccasione. Ma Ieri di ritorno dalla visita a Mantova (città che mi ha stupito, sia per il centro storico, che per gli ottimi gelati, i prezzi bassi, la bella basilica e il palazzo Te), finalmente ci sono riuscito, a dire la verità dovevamo andare al Filò o ia Castelliodi Giulietta e Romeo, ma leggendo il giornale davanti all’aperitivo, l’occhio mi è caduto sulla pubblicità nel giornale di Vicenza e abbiamo deciso per la cucina di Morgan.

L’ambiente mi ricorda molto il Principe di Arcugnano, e devo dire che i miei ricordi collimano con quest’ultimo, tipo di cucina, tavoli, menù. mi hanno fatto vivere come un dejavu, ma qui è stato meglio, (merito non solo della compagnia!) ho trovato la moglie di Morgan  e la sorella di quest’ultima veramente affabili, disponibili e gentili, mentre Morgan… per certi versi ho visto me, quando sono indaffarato e pensieroso su cosa wscrivere sel blogo per il nuovo menù del mese, oppure perchè semplicemente devo tornare di corsa in ucina a vedere come procede il lavoro.

Ottimo comunque tutto, dal locale, alle poste, al pane, ai dolci. Solo il petto d’anitra io lo avrei preferito più al sangue….

Lo consiglio e ci tornerò

Luca

Read More
Æolia Forever
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: