pub-8090363895163991 A Cena al Ristorante "Quel Fantastico Giovedì", Ferrara – Æolia

Tel +0039 0444 962395 o Prenota OnlinePRENOTA ORA

Æolia Blog

A Cena al Ristorante "Quel Fantastico Giovedì", Ferrara

Posted in: Diario Ma non Solo, Zicco's Cove e RistorAmici

Nome: “Quel Fantastico Giovedì”
Dove : Via Castelnuovo, 9, Ferrara
Quando: 8 Aprile 2008
Telefono: 0532760570
Chiuso il :  lmMgvsd
Prezzo: 40 euro

Note: Piccolo e curato, bello come tutta la città di Ferrara

Giudizio in Z: ZZZ

La Cucina ha proposto:
Degustazione di pesce
4 piccoli assaggi di antipasti:
Capasanta, mazzancolle e polipo, sushi e gambero rosso
Farfalle con le canocchie e spigola
Filetto di spigola con coulis di piselli carote e alloro fritto
3 piccoli assaggi di dessert
Tortino alla menta e (sublime)
Mousse al cioccolato
Tiramisu

Degustazione di carni 
Ravioli con la zucca
Tortino di e salama
Tortino ai 2 cioccolati
Dalla Cantina:
al solito, un traminer, lo so, ultimamente bevo solo quello!
Impressioni:

  Reduci dalla visita alla mostra di Garofalo, eravamo nei paraggi propio vicino al Teatro Verdi, Il ristorante mi è stato consigliato da Gianluigi Veronesi della rivista  , dopo una chiaccherata al telefono, indeciso tra questo posto oppure andare al Testamento del Porco, (prossimo appuntamento ?)
  L’ambiente è piccolo e accogliente, all’ingresso le dei personaggi famosi da una parte, e uno specchio con la cornice in stucco uguale a quello che abbiamo noi in casa, segno che abbiamo certe cose in comune!, il nome del ristorante è stato dato dalla propietaria dopo essere stata colpita dalla lettura dell’omonimo libro di John Steinbeck, Martina mi ha detto che l’ha letto ed è bello, ho chiesto di non dirmi nulla del libro , lo voglio leggere anche io.
  Siamo arrivati presto, la propietaria ci accoglie in giacca da cuoco, profuma di cucina e spezie. Ci fà accomodare e ci dice che satnno finendo di cenare e poi cominciano il . E’ propio come essere all’!. Tutto è disposto con con cura e dovizia nei particolari, anche la musica di sottofondo è ricercata. VBello e ben stampato il . con il nome di chi cucina e chi serve in sala, un pò laconica la lista delle degustazioni, ma forse lo fanno per avere maggior contatto con i clienti.
  La comincia con un benvenuto dalla cucina… zuppetta di Cavolfiori! l’unica cosa che io non sopporto, ma poco male, lo faccio presente emi portano una zuppa di asparagi e finocchio, ottima. Portano il pane caldo e ci servono il vino. A Rosi portano l’antipasto, bello e buono, un unico piatto con 4 piccole preparazioni, io guardo fotografo e ‘assaggio’, poi i primi, le farfalle con la spigola, e a me i tortelli con la zucca, buoni, quindi i secondi, la spigola con piselli e carote (peccato le carote fredde) buona, e il mio tortino (molto buono), poi l’apoteosi dei dessert di rosi, 3 preparazioni molto accurate, buone e di grande effetto, ed infine il mio tortino ai 2 cioccolati, buono e accurato.
Nel frattempo il ristorante si è riempito, in sala, la propietaria tolta la giacca da cuoco ora con un tailleur nero elegante, assieme ad una giovane ragazza si danno da fare, con ampi sorrisi e cordialità, complimenti!
Conclusioni:
Indubbiamente da provare, unico piccolo appunto, forse porzioni troppo piccole. Ma chissà, a Ferrara mangiano meno che a ? O che Gianluigi mi ha fatto uno scherzo ?

0

(2) Comments

  1. Pingback: Æolia La Casa Del Vento » Blog Archive » A Parnzo al Ristorantino di Colomba Ferrara, Martedì 20 Aprile 2010

  2. Pingback: Æolia La Casa Del Vento » Blog Archive » I 100 Post più letti del 2010

Rispondi

Æolia Forever
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: